La società britannica Ruffer Investment, con sede nel Regno Unito, assegna il 2,5% del portafoglio a Bitcoin

In un aggiornamento inviato agli azionisti sulla Ethereum Code performance della società quest’anno, Ruffer Investment Company ha rivelato la sua nuova strategia di investimento Bitcoin.

Ruffer ha assegnato a Bitcoin ciò che attualmente vale circa il 2,5% del suo fondo multi-strategie. Secondo Alex Krüger, economista e analista di crittografia, l’acquisto ammonta a 15 milioni di dollari.

Tuttavia, la filiale del gestore patrimoniale con sede nel Regno Unito, Ruffer, ha dichiarato nella nota:

L’esposizione al Bitcoin equivale attualmente a circa il 2,5% del portafoglio. La consideriamo una piccola ma potente polizza assicurativa contro la continua svalutazione delle principali valute mondiali.

Inoltre, Ruffer Investment Company ha continuato affermando che la Bitcoin diversifica gli investimenti “molto più grandi” della società in oro, nonché le “obbligazioni legate all’inflazione”. La società con sede a Londra ha anche affermato che la Bitcoin ha agito come una copertura per alcuni dei rischi monetari e di mercato che ha visto.

Tuttavia, al 30 novembre, la società d’investimento ha riferito di aver destinato il 6,7% all’oro e alle azioni correlate del suo portafoglio di 620 milioni di dollari, come si vede nell’immagine qui sotto:

Il recente rally di Bitcoin ha spinto l’interesse per il mercato dei criptoscopi, con BTC che ha attratto diversi investitori di rilievo. La Pantera Capital, società di investimento di Crypto e blockchain, ha dichiarato che la decisione di PayPal di entrare nel mercato dei crittografi sta aiutando a guidare il rally Bitcoin. Secondo le stime della società, insieme alla Cash App di Square, PayPal stava acquistando più del 100% di tutti i Bitcoin appena coniati.

Recentemente Grayscale ha superato addirittura i 13 miliardi di dollari di asset in gestione (AUM), e ha dichiarato che il team di Grayscale ha racimolato oltre 115 milioni di dollari in bitcoin da solo.